Compral

News


Gli Allevatori in ASSEMBLEA COMPRAL LATTE il 21 Aprile a Cussanio.

CUNEO. Venerdì 21 aprile la cooperativa Compral latte chiama a raccolta gli oltre 250 soci. L’assemblea per l’approvazione del bilancio è convocata dalle 9,30 al Giardino dei Tigli di Cussanio. Saranno presenti i big del sistema allevatoriale e del mondo agricolo regionale, che l’anno scorso avevano sottolineato i positivi risultati raggiunti dalla filiera piemontese del latte di cui Compral è il perno produttivo, l’Inalpi di Moretta il partner industriale per la trasformazione (torri di sprayatura del latte) e il colosso Ferrero di Alba il destinatario del prodotto finale.

Il presidente Compral latte, Raffaele Tortalla, non farà mancare le sue schiette osservazioni e le sue efficaci battute in piemontese ai lavori dell’assemblea, e intanto osserva: “Siamo cresciuti come numeri ma soprattutto mentalmente. Oggi la stragrande maggioranza dei soci sa che bisogna tenere tutto in regola, che i registri da compilare ogni giorno sono importanti come la scelta del foraggio e la cura del benessere animale. E’ vero che sono adempimenti richiesti anche per la Pac, tuttavia l’allevatore Compral sente di avere un dovere in più

I temi della giornata sono commentati anche dal Dr. Ambrogio Invernizzi, patron dell’Inalpi. C’è una situazione da cui partire, sottolinea Invernizzi: “Il latte in polvere è indispensabile per le aziende dolciarie, i produttori di gelato e per i trasformatori di alta gamma. La nostra filiera rappresenta un punto di riferimento riconosciuto e sempre più apprezzato, in quanto garantiamo qualità elevata, garantita e certificata piemontese. Con i 4 mila quintali lavorati al giorno siamo una bandiera all’interno del made in Italy.  Dò una notizia - aggiunge il contitolare Inalpi -: ci sono mastri cioccolatieri e artigiani del gusto che ci stanno seguendo con attenzione manifestando interesse a diventare nostri clienti. Vuol dire che abbiamo lavorato bene. Sono stati fatti enormi progressi e di questo va dato merito pubblico a Compral latte, con cui è nato ed è maturato uno splendido rapporto di reciproca fiducia”.

Per il futuro prossimo, si tratterà di potenziare la capacità produttiva, tutto questo - nota ancora Invernizzi – in un contesto in cui il prezzo non è più il “problema”. “Sette anni fa promuovendo l’indice del prezzo i partner della filiera hanno messo a punto un ottimo regolatore che assicura la remunerazione dei produttori, stabilizza i rapporti economici e dà valore a tutta la catena. Un modello che fa scuola a livello nazionale”.

Parlando di numeri, l’ultima campagna ha portato 16 nuovi soci, per 400 quintali in più, a fronte delle 4-5 aziende che hanno cessato l’attività. E il fatturato sta superando i 40 milioni di euro, puntando al tetto dei 50. Puntualizza Tortalla: “Per essere una cooperativa agricola sono cifre importanti, quasi un miracolo. E in questo miracolo è compreso il fatto che presidente e consiglio di amministrazione sono a costo zero”.      

Il direttore della cooperativa Bartolomeo Bovetti, che a Cussanio illustrerà i passaggi del bilancio, confermano che i conti sono di segno positivo, mette in evidenza un dato qualificante: “I soci della Cooperativa sono seguiti dal personale dell’associazione regionale Arap, attraverso il team tecnico coordinato dalla dr.ssa Alessandra Tropini che fornisce tutto il supporto per gli adempimenti relativi alla filiera.  E’ un lavoro prezioso che Arap, come organizzazione terza, svolge a favore di tutti gli allevatori, indipendentemente dal tipo di fliera a cui il sistema produttivo è collegato.

Torna indietro