Compral

News


SPACCIO COMPRAL aperto sabato 10 e domenica 11 novembre in occasione di SAPORI DELLA CARNE. VASTA OFFERTA DI CARNE DI FASSONE.

CUNEO. I visitatori che affolleranno nel weekend il Miac di Cuneo per la 38esima Mostra nazionale dei bovini di razza piemontese e il concomitante salone gastronomico dedicato ai "Sapori della carne", avranno una golosa opportunità a portata di mano.
 

Nel fine settimana, sabato 10 e domenica 11 novembre, sarà infatti aperto lo spaccio aziendale Compral, a pochi passi dall'area espositiva, all'interno del laboratorio dove vengono lavorate le mezzene fornite dai soci produttori. Per l'occasione è proposta una vasta gamma di tagli porzionati di Fassone in confezione sotto vuoto, adatti sia al consumo fresco che alla conservazione in freezer. L'offerta spazia dalla battuta agli hamburger, dal bollito alle costate, con tutte le altre opzioni di alta macelleria, secondo la provvista necessaria. 
 

Come è noto, Compral è la cooperativa degli allevatori dei bovini di razza piemontese e si distingue per il suo valore e la sua sostenibilità a tutto campo. Ed è anche la firma della vera carne di Fassone, un'eccellenza amata dai grandi chef per le sue caratteristiche. Non ha necessità di frollare a lungo perché ricca di una tenerezza tutta sua; sa esprimere una sinfonia di sapori pur essendo magra, per merito della sua succulenza naturale.
 

Racconta il dottor Bartolomeo Bovetti, direttore della cooperativa Compral, principale player della Piemontese: “Parliamo di un’unicità. Di una razza autoctona in cui ogni animale è diverso dall’altro, per cui Fassone sta a significare la peculiarità di questa nostra razza Piemontese che si distingue per le sue modalità allevatoriali. La Fassona nasce, cresce e si sviluppa all’interno di cascine che rifuggono dal modello intensivo. I nostri allevatori continuano a operare secondo la tradizione, nel massimo rispetto del benessere animale, e possono contare sull'assistenza costante e continua del personale Arap, dal tecnico di campagna al veterinario agli specialisti del laboratorio di analisi di Cuneo".

Torna indietro